Sostegni-ter, legge di conversione in vigore: le principali misure

di Redazione PMI.it

scritto il

In vigore dal 29 marzo la legge di conversione del Sostegni-ter: taglio bollette, riapertura rottamazione, rinvio precompilata, sostegni alle imprese.

E’ in vigore la legge 25/2022 (pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 28 marzo) di conversione del decreto 4/2022 (Sostegni-ter) che contiene la riapertura della Rottamazione, il rinvio della dichiarazione dei redditi precompilata, i nuovi ristori per le imprese del commercio e del turismo, le nuove regole sui bonus edilizi.

La Rottamazione e il Saldo e stralcio si riaprono  esclusivamente per i contribuenti che non hanno pagato, parzialmente o totalmente, le rate 2020 e 2021. Ci sono pertanto nuove scadenze per la regolarizzazione: il 30 aprile per le rate 2020, il 30 giugno per le rate 2021, il 30 novembre per quelle del 2022.

Il 730 precompilato sarà a disposizione dei contribuenti a partire dal 23 maggio, con un rinvio dovuto ad altre proroghe concesse ai soggetti chiamati ad inviare i dati al Fisco, nonché le Comunicazioni Web per le opzioni di cessione credito e sconto in fattura per i bonus edilizi. Questo comporta uno slittamento del calendario della dichiarazione dei redditi.

Fra le misure a sostegno delle imprese, ricordiamo:

  • i contributi a fondo perduto per le PMI di alcuni settori del commercio al dettaglio (sono specificati tutti i codici Ateco) con fatturato non superiore a 2 milioni di euro e calo 2021 non inferiore al 30% rispetto al 2019,
  • la cassa integrazione agevolata per il turismo e la ristorazione,
  • i ristori per imprese chiuse o penalizzate per le regole Covid (discoteche, parchi tematici, eventi, turismo, spettacolo),
  • contributi per il settore del wedding,
  • l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali fino a un massimo di cinque mesi per datori di lavoro privati del settore agenzie di viaggi e tour operator per il periodo di competenza aprile-agosto 2022,
  • il rifinanziamento del Fondo unico per il Turismo, per guide e agli accompagnatori turistici titolari di partita IVA.

Infine, le misure contro il caro energia, con il taglio degli oneri di sistema in bolletta per famiglie e imprese nel primo trimestre, a cui si sono successivamente aggiunte i nuovi sconti previsti da successivi provvedimenti contro il caro prezzi di materie prime, energia, carburanti.