Economia

Reddito di cittadinanza: ridotto e da marzo

I nuovi numeri della manovra stabiliti da Palazzo Chigi dicono che il costo del reddito di cittadinanza sarà ridotto nel 2019 e si partirà a fine marzo, ma la platea resta invariata: i dettagli.

REI: nuove risorse contro la povertà

Nuovi fondi e interventi per contrastare la povertà sul territorio: la Regione Lazio proroga il Reddito di Inclusione e assume assistenti sociali.

Riforme

Manovra: il trucchetto del 2,04% non basta

Legge di Bilancio 2019: mentre la UE raffredda gli entusiasmi del Governo sulla proposta di ridurre il deficit/PIL al 2%, divampa la polemica sulla presunta manipolazione mediatica dei numeri a scopo elettorale.

Aria di crisi in Europa: non solo Italia

Anche la Francia chiede di aumentare la spesa pubblica per rispondere alle pressioni sociali, il Regno Unito è in pieno caos Brexit,mentre prosegue il braccio di ferro tra UE e Italia: la crisi dei vari Paesi riuscirà ammorbidire le richieste comunitarie?

video
Tutti gli articoli

Bonus bebè 2019: proroga e aumenti

La legge di conversione del decreto fiscale contiene la proroga del bonus bebè fino al 31 dicembre 2019: consuete regole ma assegno più alto del 20% dal secondo figlio.

Eco-incentivi auto elettriche da marzo 2019

Eco-tassa sulle auto inquinanti di grossa cilindrata e bonus acquisto per i veicoli elettrici da marzo 2019, con ipotesi di rottamazione da definirsi: il nuovo emendamento in Manovra.

Reddito di cittadinanza: ridotto e da marzo

I nuovi numeri della manovra stabiliti da Palazzo Chigi dicono che il costo del reddito di cittadinanza sarà ridotto nel 2019 e si partirà a fine marzo, ma la platea resta invariata: i dettagli.

Manovra: nuovi tagli a caccia di coperture

Manovra 2019, Salvini e Di Maio annunciano di aver trovato le coperture per il 2,04% deficit/PIL: i tagli previsti dall’accordo del vertice di Palazzo Chigi per evitare le sanzioni dell’UE.

Manovra: il trucchetto del 2,04% non basta

Legge di Bilancio 2019: mentre la UE raffredda gli entusiasmi del Governo sulla proposta di ridurre il deficit/PIL al 2%, divampa la polemica sulla presunta manipolazione mediatica dei numeri a scopo elettorale.