Sentenze Cassazione

La Corte Suprema di Cassazione è un’istituzione che sentenzia sulla legittimità o meno sui giudizi emessi della magistratura ordinaria alla fine dei processi di primo e secondo grado (appello), per molti procedimenti rappresenta l’ultimo grado di giudizio.

Le sentenze della Cassazione si basano sul principio stabilito dalla funzione nomofilattica attribuita alla Corte stessa, ossia Le sentenze emesse dalla Corte di Cassazione devono assicurare l’interpretazione uniforme delle norme del diritto. Le stesse fanno, in qualche modo, giurisprudenza, si può far infatti loro riferimento per giudizi successivi su casi analoghi.

In questa sezione del portale trovi tutte le sentenze della Cassazione in materia di lavoro, fisco e non solo. Questa pagina è il modo più semplice per rimanere sempre aggiornato e far sì che tu e la tua impresa siate sempre in regola rispetto le ultime decisioni della Corte.

Tutti gli articoli

Pensione invalidità ai soli residenti in Italia

Niente pensione di invalidità a chi non risiede nello Stato membro, i chiarimenti della Cassazione sulla cosiddetta inesportabilità delle prestazioni speciali non aventi carattere contributivo.

Agevolazioni prima casa anche con nuda proprietà

Le agevolazioni prima casa spettano anche nel caso in cui egli sia titolare di diritto di nuda proprietà su un’altra casa situata nello stesso Comune in cui si trova l’immobile soggetto ad acquisto agevolato: la sentenza della Cassazione.

Assunzioni e certificato penale

Se il contratto di lavoro richiede il certificato penale, l’impresa non può indagare anche sui carichi pendenti, che sono cosa diversa: sentenza Cassazione.

Pensione Autonomi: vale l’assegno più alto

Se si continua a lavorare dopo il raggiungimento dell’età pensionabile, il diritto alla sterilizzazione dei contributi meno favorevoli per il calcolo della pensione si applica anche agli autonomi: sentenza di Cassazione.

Incertezza normativa? Niente sanzioni fiscali

Se una norma non è chiara, genera diverse interpretazioni o è priva di elementi di prassi, il contribuente che commette errori non paga le relative sanzioni fiscali: sentenza di Cassazione.

Newsletter: Cassazione vs regole Privacy

La Corte di Cassazione dichiara legittimo il comportamento del gestore che vincola la fruizione della newsletter al consenso per il trattamento dati, ma in casi particolari: ecco quali.