Su Second Life girano i ladri

di Pasquale Miele

scritto il

La notizia non è nuovissima, già da qualche giorno se ne parla, grazie al nuovo bug in Quick Time, sulla piattaforma del meta mondo di Second life si stanno aggirando dei truffatori di linden dollars.

In pratica, nel meta mondo, ci si può trovare di fronte a oggetti o gadget che riproducono video utilizzando il player Quick Time. Per mostrare il video, il software si connette ad un server remoto che non fa parte di Second Life: un server creato ad hoc, può permettere a un malintenzionato di prendere il controllo del PC, o meglio dell’avatar della vittima. Di seguito, il video mostra un attacco di questo tipo.

[youtube RaCo4USXd5Y]

Come avrete potuto notare, basta che l’avatar del personaggio si avvicini al gadget rosa, per rimanere truffato di 12 linden dollars. Inoltre, nel momento in cui si viene attaccati, per alcuni secondi si perde il controllo del proprio personaggio. Quindi è sufficiente andarsene a spasso in giro per restare truffati: qualunque oggetto potrebbe caricare un filmato “maligno”.

Finché Apple (produttore di QuickTime) non rilascerà una patch, Second Life ha fatto sapere che non risarcirà nessun utente vittima di “borseggi”. Per questo due consigli da prendere in considerazione sono: non andare in giro con molto denaro e disattivare la riproduzione automatica dei video nella sezione preferenze dell’interfaccia di Second Life.