Esenzione IMU per affitti brevi

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Maria chiede

Posseggo un appartamento che utilizzo per affitti brevi: cosa significa esenzione dal pagamento della prima rata di acconto IMU? A dicembre si verserà l’intera imposta 2020 oppure soltanto il 50% a saldo?

Barbara Weisz risponde

La legge non parla di proroga ma di esenzione IMU: l’articolo 177 del dl 34/2020 (il Decreto Rilancio) stabilisce che «in considerazione degli effetti connessi all’emergenza sanitaria da COVID 19, per l’anno 2020, non è dovuta la prima rata dell’imposta municipale propria» da parte di una serie di soggetti legati al turismo, fra cui gli affittacamere per brevi soggiorni, le case e appartamenti per vacanze, e i bed & breakfast.

Quindi, se lei esercita la sua attività (affitti brevi) rientrando in una delle sopra citate categorie, ha diritto all’esenzione della prima rata IMU 2020. Significa che non dovrà conguagliare nulla a dicembre, quando pagherà solo il saldo, pari appunto al 50% del totale dovuto.

Le ricordo che il Decreto Rilancio prevede che il gestore dell’attività sia anche proprietario dell’immobile: da quanto scrive mi sembra che effettivamente sia il suo caso.