Bonus edilizi anche per le imprese?

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Ferruccio chiede

Una società immobiliare (s.a.s.) – unica proprietaria di un condominio composto da cinque negozi e undici appartamenti con relativi garages – ha la possibilità di ottenere il bonus facciate (90%) essendo in zona A ed il bonus ristrutturazione per alcuni appartamenti (50%)?

Barbara Weisz risponde

Il Bonus Facciate può essere utilizzato sia dalle persone fisiche sia dalle imprese: in base alla Guida dell’Agenzia delle Entrate, l’agevolazione prevista dai commi 219 e seguenti della legge 160/2019, spetta a persone fisiche, enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale, società semplici e contribuenti con reddito d’impresa (persone fisiche, società di persone, società di capitali). Sono esclusi solo i contribuenti soggetti a tassazione separata o imposta sostitutiva. Si applica a tutti gli immobili, anche a quelli strumentali delle imprese.

Il Bonus Ristrutturazioni ha regole più rigide ma è comunque  applicabile anche da parte delle società in accomandita semplice (sas). Ne hanno diritto, in relazione alle singole unità abitative o alle parti comuni degli edifici, anche società semplici, in nome collettivo, in accomandita semplice e soggetti a questi equiparati, imprese familiari. C’è però un paletto rappresentato dalla destinazione d’uso dell’immobile che deve essere residenziale.

Non ci sono preclusioni d’utilizzo per lavori sullo stesso edificio, ma non si possono sommare in relazione agli stessi interventi: per qui, ad esempio, per le opere sull’involucro esterno si utilizza il solo Bonus Facciate, mentre il Bonus ristrutturazioni si usa per altri lavori.