ISEE

L’I.S.E.E. è l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente che, certificato tramite un attestato, consente ai contribuenti a basso reddito di accedere a prestazioni sociali e servizi di pubblica utilità a condizioni agevolate.

È dunque uno strumento di Welfare, che si calcola effettuando il rapporto tra Indicatore della Situazione Economica (I.S.E., dato dalla somma dei redditi e dal 20% dei patrimoni mobiliari e immobiliari dei componenti il nucleo familiare) e parametro nella Scala di Equivalenza.

La Dichiarazione sostitutiva (auto-certificazione) – valida un anno per tutti i componenti il nucleo familiare – si può presentare all’ente che fornisce la prestazione sociale agevolata; al Comune; al CAF; all’INPS per via telematica (sezione Servizi On-Line). La Dichiarazione (Modello base + Allegato familiari) deve riportare i dati della dichiarazione dei redditi presentata ai fini IRPEF e i beni patrimoniali posseduti al 31 dicembre dell’anno precedente.

Tutti gli articoli

DSU per il calcolo dell’ISEE

Guida alla Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per il calcolo dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE).

ISEE Precompilato: DSU 2018 in stallo

In stallo l’avvio dell’ISEE e della DSU precompilati: mancano l’approvazione del Garante per la Privacy, le istruzioni per i CAF e il decreto attuativo.

ISEE, emerge il patrimonio mobiliare

Monitoraggio ISEE del Ministero del Lavoro: massiccia emersione del patrimonio mobiliare dopo la riforma 2015, con effetti sul valore dell’indicatore e sul diritto alle prestazioni di welfare.