Impegno dei dipendenti: cosa fare e cosa evitare

di Floriana Giambarresi

scritto il

La motivazione dei dipendenti è un elemento chiave per il successo di un business: ecco cosa fare e cosa evitare per riuscirci.

Il vostro team è pienamente impegnato a dare il meglio, giorno dopo giorno? Alcuni membri lo sono, altri probabilmente non si sentono ancora inseriti appieno, ma per motivare i dipendenti è necessario sapere cosa fare e cosa evitare, così da non sbagliare.

=> Scopri come motivare qualcuno in meno di 5 minuti

Alcuni studi mostrano che l’impegno dei dipendenti deriva da tre fattori importanti, ovvero allineamento del dipendente con gli obiettivi e la visione della società; fede del dipendente nelle competenze gestionali; fiducia nel proprio superiore. Tuttavia, per stimolare un impegno e una motivazione positiva bisogna ridurre i comportamenti manageriali negativi: ecco dunque cosa fare.

  • non arrabbiatevi, date piuttosto ai dipendenti una seconda possibilità facendo capire dove hanno sbagliato;
  • non siate freddi, distanti, maleducati o scortesi, altrimenti potrebbero imitare il vostro comportamento;
  • non inviate messaggi contrastanti o che potrebbero causare confusione;
  • non nascondete informazioni importanti al team;
  • agite anche per il successo della vostra squadra;
  • assumetevi la responsabilità delle vostre azioni;
  • non saltate alle conclusioni senza esservi accertati prima dei fatti;
  • rispettate le promesse;
  • sostenete pubblicamente il vostro team;
  • siate reattivi e non procrastinate;
  • ammettete i vostri errori;
  • chiedete e ascoltate;
  • sorridete e cercate di divertirvi mentre gestite un business.

=> Scopri come automotivarsi