Dipendenti capaci? ma lenti

di Teresa Barone

scritto il

Lavoratori qualificati e competenti ma troppo lenti e in ritardo sulle scadenze: ecco come renderli più efficienti.

Anche i lavoratori sui quali si ripone la massima fiducia possono, a volte, non raggiungere i massimi standard di efficienza perché operano con ritmi eccessivamente lenti, rischiando di non portare a termine i progetti assegnati entro le scadenze, ostacolando il lavoro dei colleghi.

=> Attrarre talenti al femminile

Come porre rimedio a questa situazione? Il primo passo per velocizzare i collaboratori che peccano di lentezza è stabilire precise priorità, accertandosi che ciascuno di loro conosca la sua responsabilità.

Anche chiarire i progetti fin dall’inizio rappresenta una strategia efficace, assicurandosi che i dipendenti sappiano esattamente come procedere.

Fondamentale per evitare spiacevoli ritardi, inoltre, è stabilire più scadenze intermedie prima del termine conclusivo, in modo da verificare passo dopo passo l’andamento del lavoro.

=> Piccole aziende a caccia di talenti

Le attività delle risorse più “lente”, in ogni caso, andrebbero sorvegliate e monitorate con attenzione, ad esempio informandosi sui dettagli e pretendendo relazioni (verbali o scritte) a cadenza regolare.

 

I Video di PMI