Contratti di lavoro trasparenti: banca dati CCNL e strumenti online

di Redazione PMI.it

Strumenti per imprese e lavoratori in ottemperanza alla Direttiva UE sulla trasparenza nei rapporti di lavoro: banca dati CCNL, siti e strumenti online.

In attuazione delle direttive UE sulla trasparenza dei contratti di lavoro, è online la banca dati dei CCNL (Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro), disponibile sul portale del CNEL (Consiglio nazionale dell’Economia e del Lavoro), lo Sportello Unico digitale del Ministero del Lavoro offre informazioni per argomento (es.: congedi) ed infine è disponibile una sezione dedicata ai nuovi obblighi in capo ai datori di lavoro.

Il riferimento normativo è il decreto legislativo 104/2022 del giugno scorso, che recepisce la normativa europea sulla trasparenza dei rapporti di lavoro.

A supporto delle aziende, il Ministero del Lavoro  mette in campo una vasta opera informativa, che consente di avere le idee più chiare sulle tipologie di contratto di lavoro esistenti, le norme trasversali relative alle diverse materie disciplinate dalle leggi e dai contratti e le regole di prassi che bisogna seguire nel mondo del lavoro.

La Circolare 20 settembre 2022 fornisce poi ulteriori chiarimenti su taluni specifici profili degli obblighi informativi del datore di lavoro relativi a contratto applicato, periodi di prova, formazione, e via dicendo.

Archivio Contratti di Lavoro CNEL

Il portale CNEL è sostanzialmente un archivio dei contratti applicati in Italia, divisi per settore privato, pubblico, lavoro parasubordinato. E’ anche disponibile una guida pubblicata dal Ministero in formato pdf, che riassume tutte le  modalità di consultazione dell’archivio (download di file excel, consultazione online, applicativo per analisi avanzate).

Sportello Unico digitale del Ministero

Lo Sportello Unico digitale del Ministero del Lavoro risponde a esigenze specifiche. Un lavoratore che vuole conoscere tutti gli strumenti per cercare lavoro, trova informazioni su come caricare correttamente il proprio curriculum sul portale dell’ANPAL, che riunisce le agenzie per il lavoro, una guida per redigere efficacemente un CV e una lettera di presentazione. Ci sono voci specifiche dedicate a orario di lavoro, congedi, malattia, dimissioni, discriminazioni sul luogo di lavoro, contratti applicabili.

Direttiva Ue sulla trasparenza

Sulla nuova sezione a tema, online sul sito del Ministero del Lavoro, sono reperibili le informazioni sulla direttiva europea e suoi nuovi obblighi informativi in vigore dal 13 agosto 2022, in base ai quali i datori di lavoro devono fornire un quadro completo dei diritti e delle condizioni di lavoro a cui sono soggetti, in sede ed in remoto, in relazione a:

  • rapporti di lavoro subordinato, compreso il lavoro agricolo, a tempo indeterminato e determinato, anche a tempo parziale;
  • contratto di lavoro somministrato;
  • contratto di lavoro intermittente;
  • collaborazioni coordinate e continuative;
  • contratti di prestazione occasionale;
  • rapporti di lavoro marittimo e della pesca, domestico e con le pubbliche amministrazioni.

Sono esclusi i contratti di lavoro autonomo, quelli caratterizzati da un orario inferiore alle tre ore a settimana, i rapporti di agenzia e rappresentanza commerciale, e altre specifiche tipologie (per esempio, le collaborazioni nell’impresa familiare).