Sette C per comunicare

di Chiara Basciano

scritto il

C come comunicazione ma non solo: sette elementi che non possono mancare in essa.

Ogni manager comunica costantemente, coi partner, coi dipendenti, coi media. Perché una comunicazione sia efficace bisogna avere le idee chiare. Un aiuto può venire dall’analisi delle sette C della comunicazione. Si tratta di chiarezza, concisione, concretezza, correttezza, coerenza, completezza e cortesia. Se nella comunicazione non manca nessuno di questi elementi allora vuol dire che ci si sta muovendo nella direzione giusta.

=> Leggi i vantaggi della comunicazione reale

Nel dettaglio la chiarezza si raggiunge esponendo pochi elementi ma precisi, andando dritti a punto, per questo serve la seconda C, la concisione, necessaria per far rimanere impressi nella mente pochi elementi ben descritti. La concretezza aiuta ad evitare confusione e a far capire davvero gli obiettivi che si devono raggiungere.

=> Scopri la comunicazione personalizzata

Correttezza e coerenza sono elementi imprescindibili per chi si trova alla guida di un’azienda, essendo egli stesso il punto di riferimento da imitare. Se la correttezza deve essere insita in ogni azione per la coerenza è più difficile, perché cambiano le cose e le idee, ma ammettere di aver cambiato idea, mostrandosi umili, è possibile.

=> Vai alla comunicazione tramite e mail

La completezza presuppone che non si tralasci nessuna informazione utile per la comunicazione. Non si devono dimenticare nemmeno i dettagli, soprattutto durante la comunicazione di nuovi progetti. Infine la cortesia è una qualità sempre apprezzata, in ogni contesto e soprattutto da parte di chi detiene il potere.