Utilizzare il pensiero laterale

di Chiara Basciano

scritto il

Essere creativi tramite lo sviluppo del pensiero laterale.

Nel mondo del lavoro tutto appare preordinato, messo su binari da cui non ci si può discostare. Al contrario avere un approccio più libero, in cui la creatività muove le cose, permette di raggiungere risultati insperati.

=> Vai alla creatività in azienda

Partendo da questo presupposto il manager dovrebbe aiutare i dipendenti a stimolare la creatività e a sviluppare il pensiero laterale. Con esso si intende un approccio che non va direttamente al problema, ma prende strade parallele, sempre diverse. Lungo la strada si troveranno soluzioni diverse più innovative, che permetteranno all’azienda di distinguersi dai propri concorrenti.

=> Leggi creatività e innovazione

Il concetto di pensiero laterale è stato coniato dallo psicologo maltese Edward de Bono e si contrappone al pensiero logico consequenziale. Per ragionare in maniera matematica esistono i computer, l’essere umano invece può prendere direzioni diverse e creative. Questa opportunità va sfruttata fino in fondo. Svolgendo un lavoro sempre uguale si tende a rinchiudersi in determinati schemi, uscire da essi e sviluppare un pensiero più libero darà l’opportunità di vivere al meglio anche il proprio lavoro.

=> Scopri l’importanza della creatività

Ogni volta che ci si trova davanti ad una situazione conosciuta allora si potrà provare a prendere strade diverse invece di scegliere quella più comoda, già percorsa in precedenza. Bisogna avere una certa dose di coraggio, ma il manager potrà essere una guida salda, dimostrando che l’incognito non è da temere ma da abbracciare.