Quanto conta il colore

di Chiara Basciano

scritto il

Scegliere il colore giusto per attirare la fetta di clienti che si desidera.

Nella definizione di un brand grande importanza riveste il colore. Esso è capace di caratterizzarlo tanto da diventarne il tratto distintivo. Per questo nelle strategie di marketing riveste grande importanza la scelta del colore giusto.

=> Vai ai colori della produttività

Il marchio e di conseguenza il sito, la pubblicità e tutto quello che vi ruota attorno, deve rimanere fedele a determinate caratteristiche. In generale è bene sapere che l’85% di chi effettua acquisti lo fa  se il colore è quello giusto. Inoltre il 26% apprezza le pubblicità a colori molto più di quella in bianco e nero.

=> Scopri la prova del colore

Ci sono poi colori da evitare, come il rosa pallido, troppo legato all’immaginario della prima infanzia e quindi simbolo di tenerezza ma anche di debolezza. Il grigio poi è troppo neutro e rischia di dare un’impressione di tristezza, mentre il marrone annoia facilmente. Tutt’altro discorso per l’azzurro vivo, che cattura l’attenzione ma mette anche un senso di calma. Il nero invece ha una doppia valenza, da un lato è il colore della cupezza, ma dall’altro dell’esclusività. Infine è bene sapere che azzurro e verde piacciono sia agli uomini che alle donne, mentre il viola è adatto solo alle donne e il nero attira di più gli uomini. Mentre i colori odiati dalla maggior parte delle persone sono marrone e grigio, a cui si aggiunge l0arancione per gli utenti femminili e il viola per quelli maschili.

I Video di PMI

Storie su Instagram: un formato a misura di PMI