Un capo workaholic

di Teresa Barone

scritto il

Un boss stacanovista comporta fatica e non pochi rischi: ecco come affrontarlo.

Come comportarsi se il capo è maniaco del lavoro? Se il boss è stacanovista e le sue aspettative nei confronti dei dipendenti sono altrettanto impegnative, il rischio è emulazione da parte dei dipendenti è molto forte.

=> Scopri l’identikit del capo perfetto

Chi ha a che fare con un responsabile dedito al lavoro e incapace di porre dei limiti precisi, infatti, spesso sente la necessità di lavorare costantemente e compiere gli stessi errori che, a lungo andare, possono compromettere la salute.

Per gestire una simile situazione è determinante considerare, inizialmente, il punto di vista del capo, individuando le pressioni a cui è sottoposto e cercando di capire il perché di un comportamento simile.

Dietro un boss workaholic potrebbe esserci un eccessivo carico di impegni e scadenze, una o più effettive urgenze o qualche altro motivo apparentemente incomprensibile.

=> Scopri perché fa bene passare del tempo con il capo

Parlare apertamente con il capo è utile per chiarire queste motivazioni, cercando tuttavia di non sembrare poco volenteroso e disinteressato ma semplicemente disposto a sostenerlo e a contribuire al successo di un progetto o della stessa azienda, senza tuttavia dover stravolgere un sano ritmo lavorativo.