Assunzioni a rischio

di Teresa Barone

scritto il

I manager condividono la lista dei passi falsi compiuti spesso da chi cerca lavoro.

Redazione e invio del Curriculum Vitae, colloquio di selezione: l’iter che caratterizza la ricerca di lavoro prevede diversi step e gli errori sono sempre dietro l’angolo.

=> Selezione del personale: 10 errori da evitare 

A condividere i passi falsi più comuni compiuti dai candidati sono gli stessi manager interpellati da Accountemps, un campione di 2200 CFO attivo negli USA.

In fase di stesura del CV, ad esempio, i candidati sembrano non prestare abbastanza attenzione agli errori grammaticali, rischiano così di far cestinare il Curriculum già alla prima valutazione. Anche l’aggiunta di informazioni irrilevanti infastidisce non poco i manager.

In fase di colloquio, invece, i candidati dovrebbero informarsi al meglio sull’azienda esplorando il sito web ed eventuali articoli diffusi anche in Rete, stando a quanto rivelano i manager questo passaggio viene sottovalutato.

Anche avere una presenza online poco lusinghiera influisce negativamente sull’esito della selezione, così come essere colti alla sprovvista nel momento in cui si discute del compenso e dello stipendio.

=> Recruiting: dire no con stile

Infine, per trovare le migliori opportunità lavorative si è soliti basarsi solo sulle risorse digitali: i manager intervistati sottolineano l’importanza della partecipazione a eventi di settore e altri incontri organizzati alle associazioni professionali del settore.

I Video di PMI

Google Analytics: attenzione alla Frequenza di Rimbalzo!