Skills per lavorare nella Gig Economy

di Teresa Barone

scritto il

Competenze trasversali fondamentali per lavorare nella Gig economy.

Lavorare on demand, senza essere vincolati da contratti a tempo indeterminato e offrendo servizi e prestazioni su richiesta, in base alle esigenze del momento. A condividere il modello “Gig economy” sono in molti, tuttavia le possibilità di successo dipendono da una serie di fattori e variabili partendo proprio dal possesso di alcune competenze specifiche.

A rilevare le skills necessarie per lavorare in autonomia traendone tutti i benefici possibili – dalla maggiore soddisfazione alla conquista di un migliore equilibrio tra professione e vita privata – è un’indagine promossa da Good & Co Labs.

La creatività non deve mancare, così come la capacità di affrontare ogni nuovo progetto in modo creativo e innovativo adeguandosi di volta in volta a committenti e richieste differenti. Anche la curiosità rappresenta una dote necessaria, una naturale predisposizione all’apprendimento e alla scoperta che viene considerata come un valore aggiunto, segno di una mentalità aperta e flessibile che consente di sfruttare le opportunità a disposizione.

Buone capacità di comunicazione sono fondamentali, ma anche una certa “fiducia sociale” che porta a essere espansivi e a creare una rete di contatti ampia e proficua. Infine, un brand personale solido è essenziale e si rivela utile per essere apprezzato e riconosciuto nel proprio settore, aumentando le chance di ottenere incarichi sempre allettanti.