Rimborsi IVA: sbloccati i crediti per imprese e professionisti

di Barbara Weisz

scritto il

Rimborso IVA per oltre 4mila imprese, direttamente sul conto corrente: rimborsi triplicati rispetto al primo trimestre 2012, e dal 18 marzo è possibile chiedere la compensazione in F24 per i crediti 2012.

Iniezione di liquidità in arrivo nelle casse delle imprese: l’Agenzia delle Entrate rimborsa i crediti IVA spettanti a oltre 4.300 aziende  per un importo complessivo di circa 1,2 miliardi di euro, messi a disposizione dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.

=>Come fare domanda online per il rimborso IVA

I rimborsi a professionisti e aziende arrivano direttamente sul conto corrente.

Sale in questo modo a 2,5 miliardi di euro la somma complessiva dei rimborsi fiscali in questi primi mesi del 2013 a imprese, artigiani e professionisti. Rispetto all’analogo periodo del 2012, la cifra è praticamente triplicata (+180%); nei primi tre mesi del 2012 i rimborsi Iva erano stati pari a 890 milioni di euro.

C’è stata dunque una notevole accelerazione dei rimborsi IVA in questo inizio 2013, con un ritorno a cifre più vicine a quelle del 2010 e 2011.

=>Tieniti aggiornato sui rimborsi IVA

Il problema è che l’andamento dei rimborsi IVA è un po’ altalenante: nel 2012, dopo gli scarsi numeri del primo trimestre, a fine anno sono stati rimborsati 8,194 miliardi di euro, il 7% in più rispetto ai 7,6 miliardi del 2011.

Si ricorda che, sempre in materia di Iva, dal 18 marzo si può compensare in F24 il credito IVA 2012, anche per importi speriori a 5mila euro (mentre per quelli inferiori si può farela compensaizone già dal primo gennaio).

La condizione è che il contribuente abbia presentato, entro il 28 febbraio, la dichiarazione IVA 2013.

=> Compensazione Iva, ecco regole e scadenze

I Video di PMI

Aumento IVA: la clausola di salvaguardia