IMU, IRPEF, Tares: nessun rincaro a Bergamo

di Teresa Barone

scritto il

L’amministrazione comunale di Bergamo rassicura le imprese locali: nessun aumento per IMU, IRPEF e TARES ai livelli base.

Dal Comune di Bergamo arrivano notizie rassicuranti per le imprese locali in materia di tasse: non sono infatti previsti rincari per l’IMU, per l’IRPEF e la nuova Tares che entrerà in vigore da luglio.

=> Tares: ecco quando non si paga la nuova tassa sui rifiuti

Lo annuncia l’assessore Enrico Facoetti confermando – per quanto concerne l’IMU – l’aliquota del 4 per mille per la prima casa, del 10,6 per mille sulle seconde case, negozi, uffici e attività produttive.

«Sono comunque confermate anche tutte le agevolazioni e quindi il 7,6 per botteghe e negozi di vicinato. Non ci saranno ritocchi neppure all’addizionale Irpef che resterà ferma allo 0,6 per cento.»

Per quanto riguarda l’addizionale IRPEF, è prevista la conferma dello 0,6%, mentre la nuova imposta sui rifiuti e sui servizi sarà caratterizzata da una maggiorazione rispetto alla vecchia TARSU, tuttavia l’assessore sottolinea come il Comune non applicherà alcun ritocco sui valori base.

=> Sconto IRPEF per chi paga l’IMU: ecco in quali casi

«È prevista per legge una percentuale obbligatoria, 30 centesimi in più a metro quadro per ogni contribuente che verranno incamerati dal governo. Ci verranno tolti come mancati trasferimenti».

=> Leggi tutte le news per le PMI della Lombardia

I Video di PMI