Studi di Settore

Gli Studi di Settore rappresentano uno strumento statistico attraverso il quale il fisco italiano rileva i parametri con i quali monitorare la movimentazione economica di liberi professionisti, lavoratori autonomi e imprese.

Si tratta, quindi, di una raccolta sistematica di dati attraverso i quali poter valutare la capacità reale di produrre reddito, possono quindi essere impiegati per l’accertamento induttivo qualora risultassero anomalie fra questi e il reddito dichiarato.

Tutti gli articoli

Studi di settore, le regole 2018

Circolare Agenzia delle Entrate per applicare gli studi di settore 2018, correttivi e chiarimenti per le imprese minori in regime di cassa, nuova modulistica, regole di compilazione.

Studi di settore: come mettersi in regola

L’Agenzia delle Entrate segnala le anomalie negli studi di settore fino al 2016 e spiega ai contribuenti come mettersi in regola: il provvedimento di compliance.

Decreto dignità per imprese e lavoro

Divieto di delocalizzazione per aziende con finanziamenti pubblici, addio a Spesometro, Redditometro e Studi di settore, revisione Jobs Act: il Decreto Dignità del Ministro Di Maio.

ISA 2018: nuovi indici di affidabilità

L’Agenzia delle Entrate pubblica 105 nuovi indici di affidabilità fiscale in vista dell’entrata in vigore nel 2018 dello strumento di compliance che sostituisce gli studi di settore.

Studi di settore 2018, tutti i modelli

L’Agenzia delle Entrate pubblica i 193 modelli per gli studi di settore 2018: istruzioni comuni e regole specifiche, novità fiscali e scadenze di presentazione.

Studi di settore, rinvio a rischio

Si attende con un emendamento alla Legge di Stabilità 2018 la proroga di un anno per l’applicazione dei nuovi indicatori sintetici di affidabilità sostitutivi degli studi di settore: motivazioni e criticità.