NASpI: pagamento INPS in ritardo

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Dall'INPS i numeri e le precisazioni relative alla procedura di pagamento della NASpI, che ha subito rallentamenti procedurali.

Con un comunicato stampa, l’INPS ha fornito alcune nuove precisazioni sulla procedura di pagamento della NASpI, la nuova indennità mensile di disoccupazione denominata “Nuova prestazione di Assicurazione Sociale per l’Impiego” e istituita dall’art. 1 del decreto legislativo n. 22/2015, in sostituzione delle precedenti indennità ASpI e mini-ASpI.

=> Domande NASpI online: guida completa

Domande NASpI

In termini di numeri, a fronte di 513.861 domande pervenute entro il 27 agosto con la richiesta di accesso alla prestazione NASpI, l’INPS ne ha definite 211.692, per una media giornaliera di 7.056 istruttorie concluse ed erogazione dei relativi pagamenti.

=> NASpI: calcolo durata indennità

Pagamento INPS

L’Istituto precisa che la gestione delle domande relative alla nuova prestazione ha richiesto la risoluzione di non pochi problemi applicativi e implementazioni procedurali molto articolate, a causa delle complessità operative dovute alla gestione del nuovo calcolo. Questo ha comportato il rilascio della procedura di istruttoria e pagamento delle domande solo il 15 luglio 2015, mentre le domande di disoccupazione erano già state inviate a partire dal 1° maggio 2015, data di entrata in vigore della nuova prestazione. Questo ha causato il ritardo nel pagamento della prestazione, slittata anche di due mesi.

=> NASpI: le istruzioni INPS

.

I Video di PMI

Diventare imprenditore con indennità NASpI