NASpI

Novità e aggiornamenti sulla NASpI (Nuova prestazione di Assicurazione Sociale per l’Impiego), indennità di disoccupazione per i lavoratori con rapporto di lavoro subordinato.

Ultime notizie

NASpI: cosa è e come funziona

La NASpI è l’indennità di disoccupazione degli iscritti alla gestione previdenziale dei dipendenti che hanno perso il lavoro. Dal 2022 è estesa agli operai agricoli se avevano un contratto a tempo indeterminato presso cooperative e consorzi (di cui alla legge n. 240/1984) di trasformazione, manipolazione e commercializzazione di prodotti agricoli e zootecnici prevalentemente propri o di soci.

Chi può accedere alla NASpI 2022

La NASpI spetta ai lavoratori con rapporto di lavoro subordinato che hanno perduto involontariamente l’occupazione, compresi:

  • apprendisti;
  • soci lavoratori di cooperative con rapporto di lavoro subordinato con le medesime cooperative;
  • personale artistico con rapporto di lavoro subordinato;
  • dipendenti a tempo determinato delle pubbliche amministrazioni.

Non possono accedere alla prestazione:

  • dipendenti a tempo indeterminato delle pubbliche amministrazioni;
  • operai agricoli a tempo determinato;
  • lavoratori extracomunitari con permesso di soggiorno per lavoro stagionale, per i quali resta confermata la specifica normativa;
  • lavoratori che hanno maturato i requisiti per il pensionamento di vecchiaia o anticipato;
  • lavoratori titolari di assegno ordinario di invalidità, qualora non optino per la NASpI .

Chi ha perso il lavoro a partire dal 1° gennaio 2022, per ottenere il sussidio economico NASpI deve possedere i seguenti requisiti:

  • trovarsi in stato di disoccupazione accertata;
  • avere almeno 13 settimane di contributi nei quattro anni precedenti.

Come richiedere la NASpI

La domanda del sussidio NASpI si effettua online dal sito INPS (servizio: Prestazioni a sostegno del reddito). Ecco tutti i passaggi da eseguire:

  1. effettuare il login nell’area “Servizi online” o dalla Home Page (servono le credenziali come PIN o SPID);
  2. selezionare “Invio domande di prestazioni a sostegno del reddito” e cliccare su “Naspi” nella barra di sinistra;
  3. cliccare su “Indennità di Naspi” e poi su “Invio domanda”.
  4. verificare dati anagrafici, motivazioni del licenziamento o perdita involontaria del lavoro;
  5. inviare definitivamente la domanda.

Come verificare lo stato di una domanda NASpI

Per verificare lo stato della domanda di disoccupazione NASpI si utilizza il servizio INPS di consultazione  denominato “Stato di una pratica o di una domanda”.

Come verificare i pagamenti NASpI

Online, dal sito INPS, si possono verificare anche i versamenti mensili della NASpI.

Tutti gli articoli