Assegni familiari dal Comune: importi 2018

di Noemi Ricci

scritto il

Assegni familiari: gli importi aggiornati erogati dai Comuni nel 2018 ed i requisiti per poter fruire dei benefici.

Arriva con una nota stampa di Palazzo Chigi la comunicazione dell’adeguamento all’inflazione dell’importo degli assegni familiari erogati dai Comuni in favore delle famiglie numerose in condizioni economiche disagiate. In particolare il comunicato della Presidenza del Consiglio Dipartimento delle Politiche per la Famiglia rende noto un aumento degli importi degli assegni familiari che verranno riconosciuti dai Comuni nel 2018 ai sensi dell’articolo 65 della L. 448/1998 a fronte della variazione dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati pari al +1,1.

=> Assegno di natalità: le novità INPS

Si tratta di somme erogate dall’INPS  a carico dei Comuni, in aggiunta alle normali tutele riconosciute dall’ordinamento statale, a nuclei residenti che si trovino in determinate situazioni reddituali da accertare in base all’ISEE:

  • l’assegno familiare in favore dei nuclei familiari con almeno tre figli minori a carico;
  • l’assegno di maternità.

Assegno familiare

L’assegno familiare quest’anno:

  • spetta per 13 mensilità di importo pari a 142,85 euro;
  • spetta se il nucleo familiare non possiede risorse reddituali e patrimoniali superiori per il 2018 ad un valore ISEE di 8.650,11 euro;
  • viene corrisposto in misura integrale de l’ISEE del beneficiario non risulta superiore a 6.793,06 euro.

L’INPS provvede al pagamento dell’assegno con cadenza semestrale posticipata (entro il 15 luglio e il 15 gennaio) per i dati ricevuti dai Comuni almeno 45 giorni prima della scadenza del semestre.

=> Assegni familiari: soglie 2018

Assegno di maternità

L’assegno mensile di maternità vale nel 2018 342,62 euro al mese e spetta per cinque mensilità, a patto che il valore ISEE del nucleo familiare non risulti superiore a 17.141,45 euro.

Fonte: Gazzetta Ufficiale