Tratto dallo speciale:

Check-up innovazione: poco ICT per 80% delle Pmi italiane

di Noemi Ricci

scritto il

Presentati i risultati del check-up IBM Bocconi sulla propensione all'innovazione aziendale e IT delle Pmi italiane: l'80% è poco orientato all'ICT, bene invece per le imprese romane (34% del campione )

Presentati presso la sede UIR (Unione Industriali e imprese di Roma) i risultati dell’ultimo studio IBM Italia- SDA Bocconi, School of Management, sulla propensione all’Innovazione delle Pmi italiane.

In occasione del convegno “Il senso dell’innovazione – idee, prodotti e pocessi” è emerso come l’80% delle imprese italiane è ancora poco orientate all’ICT.

Il Checkup è stato realizzato attraverso lo strumento gratuito fornito da IBM e Bocconi ad un panel di 1.500 aziende italiane.

Una serie di semplici quesiti ha evidenziato il reale grado di conoscenza delle tecnologie ICT per l’azienda, il proprio orientamento all’innovazione aziendale e all’innovazione IT e il livello di maturazione nel processo di adozione.

Ebbene, in generale è emersa una scarsa propensione in questo senso, anche se fa da contr’altare lo scenario della Capitale (il 34% delle aizende coinvolte nel survey), che risultano fortemente improntate all’innovazione e alla trasformazione.

Lo strumento di checkup, gratuito e disponibile per tutte le imprese italiane, offre di fatto un valido aiuto per conoscere due tendenze: orientamento all’innovazione e all’IT.
Il primo serve a capire il proprio reale orientamento all’innovazione aziendale, ossia quanto si è in grado di gestire il processo e le risorse interne per attuare una vera innovazione, necessaria per essere competitivi.

Il secondo serve invece a valutare la propria propensione all’innovazione tecnologica, dando alle Pmi indicazione sulle proprie capacità di generare e diffondere innovazione, usando come leva fondamentale l’Information Technology.

I Video di PMI

Servizi online della PA: credenziali di accesso