Tratto dallo speciale:

Manovra firmata: testo in Parlamento, audizioni dal 2 dicembre

di Alessandra Gualtieri

Bollinato e firmato da Mattarella il testo della Legge di Bilancio, che approda alla Camera: audizioni dal 2 dicembre, iter veloce con pochi emendamenti.

La Legge di Bilancio compie un altro passo avanti: il provvedimento è stato approvato dalla Ragioneria dello Stato e firmato al Quirinale dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Il testo della Manovra bollinato dalla RgS dovrebbe arrivare in serata alla Camera e da venerdì 2 dicembre si dovrebbero avviare le audizioni.

Tra le novità del testo finale, che sale a 174 articoli, si segnalano alcune novità tra quelle aggiunte negli ultimi giorni rispetto alla prima bozza di ddl approvato in Consiglio dei Ministri. Ad esempio, l’obbligo di accettare pagamenti digitali sale a 60 euro, 50 milioni per completare la Metro C a Roma e 400 milioni per Cortina Milano 2026.

=> Scarica il testo in PDF della Manovra

L’iter parlamentare dovrà poi concludersi entro il 31 dicembre. E’ molto probabile che la sessione di bilancio sarà concentrata a Montecitorio, con passaggio in Senato a ridosso di fine anno.

Secondo il presidente Ignazio La Russa – che ha riportato le decisioni dei capigruppo, dopo la riunione sulla Manovra con la premier Giorgia Meloni a Palazzo Chigi – il passaggio a palazzo Madama si svolgerà presumibilmente fra il 27 e il 29 dicembre.

L’impegno comune è di stringere i tempi e presentare pochi emendamenti ma “di qualità”. Da approvare ci sono infatti anche altri provvedimenti importanti, come la conversione del Decreto Aiuti quater.