BCE

La Banca Centrale d’Europa (abbreviata BCE o ECB, European Central Bank) è l’istituto unificato dell’Unione Europea, nato con l’obiettivo di assolvere ai compiti in carico alle singole banche nazionali di ogni Stato membro.

È formalmente in attività dal 1° Gennaio del 1999, quando è entrata in vigore la moneta unica europea. Oltre ad aver definito nel tempo le varie proporzioni di conversione delle monete europee rispetto l’Euro, la BCE si occupa di definire anche i tassi di interesse e relative variazioni.

La Banca Centrale Europea è un’istituzione giuridica autonoma ed emana, senza che siano vincolanti, raccomandazioni e pareri. Monitorare l’andamento dei prezzi e migliorare il potere d’acquisto all’interno dell’eurozona sono fra gli altri obiettivi principali, così come quello di mantenere un tasso di inflazione sotto al 2%.
Il presidente della Banca Centrale Europea, e i membri del Comitato Direttivo, restano in carica otto anni l’attuale presidente in carica è l’italiano Mario Draghi.

Tutti gli articoli

QE per tutto il 2018, tassi invariati

La BCE conferma la strategia di disinvestimento già intrapresa, acquisto titoli di stato dimezzati da ottobre, conclusi dal 2019: calendario e considerazioni di Mario Draghi.

Nessuno tocchi la Legge Fornero

Andare in pensione più tardi per andarci tutti, FMI e BCE in difesa della Legge Fornero: per la tutela del sistema previdenziale italiano, l’età pensionabile deve alzarsi.

PMI europee a corto di clienti

Trovare clienti, problema numero uno per le PMI malgrado la crescita, mentre l’accesso al credito non è più prioritario: monitoraggio BCE.