Finanziamenti Ue alle Pmi, per l’Italia 2,7 miliardi

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Danuta Hubner, commissario europeo per le Politiche regionali ha annunciato, a beneficio delle Pmi italiane, finanziamenti per 2,7 miliardi fino al 2013

In arrivo nuovi finanziamenti per le imprese della UE per il 2007-2013, ed in particolre per le Pmi: lo ha ribadito Danuta Hübner, commissario europeo per le Politiche regionali, illustrando a Bruxelles i piani di investimento per le politiche di coesione regionale riservati ai Paesi dell’Unione Europea.

La disponibilità complessiva è di 55 miliardi di euro destinati alle imprese di tutti gli Stati membri.

In particolare, il 50% (27,5 milioni) sarà a beneficio delle sole Pmi.

Di questa quota di fondi, il 65% sarà riservato per attività legate a tecnologia e innovazione, il 14% alle attività ICT, il 12% al processo di start-up e il restante 9% a progetti eco-compatibili.

Per quanto riguarda l’Italia si parla di 2,7 miliardi di euro, che cercheranno di soddisfare le aspettative europee in termini di innovazione tecnologica.

Nel complesso si tratta di una azione da ritenersi significativa sul percorso che porta le Pmi a raggiungere una visibilità sempre maggiore e a giocare un ruolo da protagonista nel mercato globale.

Le Pmi, infatti, sono 23 milioni in Europa e rappresentano il 99% di tutto il mercato EU fornendo i due terzi di tutto il lavoro del settore privato.