Disoccupazione: Patto in Emilia Romagna

di Teresa Barone

scritto il

Il Patto per il lavoro siglato in Emilia Romagna: disoccupazione dimezzata entro il 2020.

Dimezzare la disoccupazione entro il 2020: questo l’obiettivo del Patto per il lavoro sottoscritto presso la sede della Regione Emilia Romagna,  siglato con le istituzioni locali, università, parti sociali datoriali e sindacali e forum del terzo settore. Tutti gli “attori” coinvolti si impegnano a collaborare per avviare strategie e misure volte a generare sviluppo e occupazione, grazie anche al plafond di risorse stanziato nei prossimi 5 anni, pari a 15 miliardi di euro finalizzati a creare 120mila posti di lavoro.

=> Lavoro: legge ad hoc in Emilia Romagna

Interventi primari

Gli interventi promossi nell’ambito del Patto per il lavoro riguarderanno:

  • Persone e lavoro: creazione di un’Agenzia regionale per il lavoro;
  • Comunità e lavoro;
  • Sviluppo, imprese e lavoro: internazionalizzazione, innovazione, rafforzamento competitivo del sistema produttivo, nuove imprese e sviluppo competenze;
  • Territorio e lavoro: piano per la sicurezza e la manutenzione del territorio;
  • Legalità e lavoro: contrastare criminalità organizzata.

Emergenza occupazionale

Tra i primi interventi, promossi entro luglio,  figura il Piano straordinario per l’emergenza occupazionale a favore di disoccupati, cassaintegrati e lavoratori in mobilità appartenenti al settore dell’edilizia.

=> Leggi tutte le news per le PMI dell’Emilia Romagna

I Video di PMI

Smart Working: Guida alla normativa aggiornata