Tratto dallo speciale:

Dematerializzazione: Aruba PEC Conservatore Accreditato

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Aruba PEC diventa Conservatore Accreditato presso AgID, continuando a contribuire al processo di dematerializzazione in Italia.

Aruba PEC diventa Conservatore Accreditato nell’ambito della dematerializzazione dei documenti dall’AgID (Agenda per l’Italia Digitale). Il noto gestore di posta elettronica certificata è stato ufficialmente inserito dall’AgID nell’elenco pubblico di società certificate per la digitalizzazione di certificati e atti perché in possesso di tutti i requisiti di qualità e sicurezza relativi alle attività di conservazione dei documenti informatici. Si tratta dell’elenco pubblico nel quale rientrano tutte le aziende

“Che intendono conseguire i riconoscimenti più elevati in termini di qualità e sicurezza”, si legge sul sito dell’AgID.

Aruba PEC, con oltre 3,8 milioni di caselle amministrate contribuisce attivamente al processo di dematerializzazione dei dati che sta coinvolgendo sia le imprese di piccole, medie e grandi dimensioni che il settore della Pubblica Amministrazione.

=> Documenti fiscali, niente impronta archivio digitale

DocFly– Conservazione Digitale a Norma

Punto di forza di Aruba PEC è il servizio “DocFly – Conservazione Digitale a Norma”, che consente di conservare digitalmente tutti i tipi di documenti informatici (amministrativi, fiscali e clinici), garantendone autenticità, integrità, affidabilità, leggibilità e reperibilità. Un servizio già ampiamente usato, ad esempio, da: Vodafone Italia, Unicredit, Trenitalia, InfoCamere e le Regioni Basilicata e Sardegna. Aruba PEC garantisce assistenza h24 per 365 giorni l’anno e massima sicurezza nella conservazione dei documenti digitali grazie alla propria rete di data center proprietari situati sul territorio nazionale. Questo significa che i dati vengono conservati esclusivamente nel nostro Paese.

=> Le nuove regole per i documenti informatici

Aruba PEC Conservatore Accreditato

Simone Braccagni, Amministratore Delegato di Aruba PEC, ha così commentato l’accreditamento di Aruba PEC presso l’AgID:

«Rientrare nella lista dei primi Conservatori accreditati è per noi un riconoscimento importante. Crediamo fermamente nel processo di dematerializzazione che sta coinvolgendo Enti e PA e con “DocFly – Conservazione Digitale a Norma” miriamo a fornire un servizio vantaggioso per aziende e Pubblica Amministrazione. Chi deciderà di usufruire del servizio potrà conservare digitalmente i propri documenti nel tempo mantenendone il valore legale e la certezza della data di archiviazione, evitando le spese relative ai costi di stampa, stoccaggio ed archiviazione dei documenti da conservare per diversi anni».

I Video di PMI

Servizi online della PA: credenziali di accesso