Kaspersky Lab: in aumento le email contenenti spam

di Marianna Di Iorio

scritto il

Secondo il report annuale di Kaspersky Lab sono aumentate, nel 2006, le email contenenti spam e aumenteranno ancora di più nel 2007

Dopo Sophos e CA, ora anche Kaspersky Lab pubblica il report annuale sull’evoluzione di virus e spam.

Il documento pone in rilievo l’aumento, nel 2006, del numero dei programmi Trojan, in particolare di quelli utilizzati per acquisire informazioni dalla Rete, la comparsa dei primi virus e worm per MacOS e la diffusione dei Trojan per J2ME, ossia quelli strutturati per sottrarre fondi dai conti degli utenti che fanno uso dei dispositivi portatili.

Dal rapporto si nota che nel 2006 lo spam è diventato un vero e proprio crimine e gli spammer hanno iniziato ad utilizzare anche gli SMS. Inoltre, le email inviate in massa si differenziano le une dalle altre: infatti, ad esempio, in Russia la maggior parte degli spam offrono informazioni, istruzione e una vasta gamma di prodotti differenti, mentre quelli in lingua inglese riguardano principalmente il Viagra, i software economici e la vendita di azioni e quote.

Secondo gli analisti di Kaspersky Lab, il panorama delineato per il 2007 non è confortante in quanto le tecnologie attualmente utilizzate si evolveranno, incrementando ancora di più l’invio di email di massa e di spam grafici.

Il testo completo dello studio è disponibile al sito Internet http://viruslist.com.