Tratto dallo speciale:

Retail digitale: le killer app

di Chiara Basciano

scritto il

Ultime tendenze nel settore vendite: necessità dei millenials e risposte tecnologiche di un mercato sempre meno tollerante verso gli errori.

La tecnologia ha cambiato il mondo delle vendite, da un lato ponendo nuove sfide ma dall’altro aiutandolo a crescere e a migliorare. Manhattan Associates ha individuato quelli che saranno i trend principali di cui tener conto nel corso del 2019 , con le applicazioni considerate migliori per lo sviluppo del settore.

Il processo di vendita necessita di una buona customer experience: nel 2019 gli assistenti alla vendita, sia in negozio che nei call center, grazie all’utilizzo dovranno offrire un servizio migliore, anche per aumentare la fedeltà dei clienti. Sono i nativi digitali a chiederlo.

=> Customer service per PMI: 4 step da considerare

Il secondo trend riguarda la reperibilità dei prodotti: direttamente a casa o presso un negozio fisico. Ciò pone nuove sfide, superabili solo grazie alla tecnologia. La gestione del magazzino è la chiave del successo e l’automazione viene in soccorso per poterlo gestire al meglio.

=> Retail, trasporti e logistica con la realtà aumentata

Uno dei trend del 2019 è anche lo spostamento delle merci in negozio in tempo reale: grande diffusione è prevista per le soluzioni RFID (Radio-Frequency IDentification), capace di individuare ogni capo all’interno del negozio, anche quando è stato spostato dai clienti. Un modo per avere tutto sotto controllo e gestire il negozio nel migliore dei modi.

Un grosso problema è costituito dai resi, da un lato i retailer devono favorire l’acquisto, permettendo di restituire la merce con facilità, ma dall’altro bisogna combattere i renditori seriali, che adottano questa pratica come se fosse una modalità di acquisto normale, adottando strumenti di fitting online che riproducano con massima accuratezza le misure delle taglie, fornendo migliori descrizioni delle merci e offrendo la spedizione gratuita per i resi.