Combattere il tecnostress in pochi passi

di Teresa Barone

scritto il

Otto strategie per contrastare lo stress e concedersi pause dal lavoro senza mettere piede fuori dall?ufficio.

Se una vita troppo sedentaria e l’eccessivo numero di ore di lavoro al pc rendono tecnostressati, con stati d’ansia, malessere, insonnia e disturbi digestivi, non resta che prendersi una “vacanza dalla scrivania” anche senza uscire fisicamente dall’ufficio.

=> Scopri come combattere lo stress da lavoro

Come fare? Ecco alcuni consigli per rilassarsi mentalmente riacquistando le energie necessarie per garantire sempre prestazioni lavorative di ottima qualità:

1. Concedersi dieci minuti di meditazione, meglio se ascoltando un po’ di musica in modo da staccare la spina e isolarsi dal contesto esterno anche se solo temporaneamente.

2. Godersi un video online, anche inerente alle tematiche affrontate sul lavoro per distrarre la mente favorendo l’acquisizione di nuove conoscenze.

3. Fare stretching o esercizi di respirazione, due risorse fondamentali anche in ufficio che richiedono concentrazione e garantiscono rilassamento immediato, sia fisico sia mentale.

=> Scopri come si manifesta la dipendenza da lavoro

4. Scrivere una lettera emozionale, mettendo nero su bianco emozioni, ansie e preoccupazioni in modo da vedere la situazione con maggiore lucidità.

5. Fare una telefonata informale, magari contattando un amico o un confidente.

6. Riordinare la scrivania, un’attività che favorisce la distensione dei nervi e consente di fare chiarezza anche a livello mentale.

7. Pianificare una vacanza, concedendosi un po’ di tempo per organizzare i dettagli di un viaggio o per scegliere una meta.

=> Scopri il test per diagnosticare la sindrome del workaholic

8. Dedicarsi all’enigmistica, cruciverba o sudoku che sia, rappresenta un’attività benefica per sfuggire alla stasi di lavoro e recuperare energie anche in vista di una riunione importante o prima di concentrarsi su un processo decisionale.