Verso la maturità digitale

di Chiara Basciano

scritto il

Tutti pronti per la trasformazione digitale, ma quali ostacoli la bloccano e quali saranno i vantaggi maggiori una volta raggiunta?

La prospettiva appare più rosea che mai nella ricerca svolta da Coleman Parkes per conto di Ricoh e la digitalizzazione sembra davvero una realtà. Sono soprattutto le piccole e medie imprese ad aver fatto passi da gigante, eppure pare che si rendano meno conto dei vantaggi che ne derivano.

=> Scopri i vantaggi della digitalizzazione

Secondo la ricerca infatti i principali benefici derivanti dalla digitalizzazione sono semplificazione dell’accesso alle informazioni – 93% per le grandi imprese e 79% per le piccole e medie -, miglioramento dei processi di business  – 90% grandi imprese e 79% piccole e medie -, rafforzamento del vantaggio competitivo – 86% grandi imprese – e velocizzazione delle attività – 74% piccole e medie.

=> Leggi sette passi nel digitale

In generale il 34% degli intervistati dichiara che nei prossimi due anni si raggiungerà la maturità digitale, la percentuale sale al 37% quando gli anni diventano da tre a cinque. Sono individuati anche gli ostacoli che stanno bloccando il processo di trasformazione.

=> Vai al lavoro del futuro

Nel dettaglio sono: la comprensione da parte delle linee di business dei vantaggi dell’era digitale (51% del campione); la necessità di cambiare le modalità di lavoro per stare al passo con le nuove tecnologie (50%); l’allineamento di tecnologie, processi e modalità di lavoro (50%) – aspetto che preoccupa in modo particolare le grandi imprese (62% delle aziende di grandi dimensioni).

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari