Cresce il cloud ibrido

di Chiara Basciano

scritto il

Le aziende scelgono il cloud, ma quale tipo gode di maggiore fiducia?

Il fatto che le aziende scelgano sempre di più di utilizzare il cloud per l’archiviazione dei dati è cosa nota. Ma nel dettaglio quale tipo riscuote maggior successo? Lo studio condotto da Vanson Bourne, per conto di Easynet, ha cercato di analizzare il panorama.

=> Vai alla rivoluzione cloud

Intervistando 660 IT decision-maker di aziende con oltre 1000 dipendenti in tutti i settori è risultato evidente il successo del cloud privato rispetto a quello pubblico. Ma la tendenza sta prendendo una nuova piega, facendo diventare il cloud ibrido una scelta molto popolare.

=> Leggi perché scegliere il cloud ibrido

Nel dettaglio il cloud computing è stato adottato dal 74% delle organizzazioni europee, in Italia il 54% afferma di avere preferito soluzioni di cloud privato mentre l’approccio ibrido piace al 16%. Il cloud pubblico invece mostra percentuali più basse, essendo stato scelto solo dal 10% delle aziende.

=> Scopri cloud e sicurezza

Ad ostacolare più di tutto l’adozione del cloud rimangono i problemi legati alla sicurezza/fiducia (62%, mentre scende al 47% in Italia) e la normativa sulla privacy dei dati (48%, il 44% in Italia). Ma il panorama si mostra piuttosto vario a seconda dei settori. Le aziende di Servizi Business e Consumer (30%) e di Servizi IT/Computer (21%) guidano il trend dell’approccio ibrido, mentre le aziende del settore Utilities sono le meno inclini alla sua adozione, con solo il 3% che lo sceglie. Il cloud privato ottiene maggiori consensi nel settore Banking/Financial Services e Utilities (52% e 59% rispettivamente), mentre la PA è il settore più riluttante ad adottare il cloud, optando principalmente per l’hosting on-premise (52%).

I Video di PMI