Cosa sapere di IoT

di Chiara Basciano

scritto il

Cresce sempre più il panorama tecnologico, con mille vantaggi per le aziende.

Nonostante si senta tanto parlare di Internet of Things e della sua importanza spesso le idee appaiono confuse, soprattutto per i manager più avanti negli anni.

=> Scopri come migliorare con IoT

Sarà bene per questo chiarire qualche punto, considerato che gli ambiti in cui può intervenire sono moltissimi, dalla sanità alla finanza, dall’energia all’agricoltura, dai trasporti all’ambito legale, e chi più ne ha più ne metta.

=> Vai ai trend tecnologici

I benefici a cui porta sono anche essi molti. Aiuta l’organizzazione ed il controllo dei dati, ma anche la produttività e la salute, grazie al monitoraggio dello stato di salute dei dipendenti. Secondo i dati riportati da Gartner entro il 2020 saranno 26 miliardi gli utenti connessi e secondo Goode Intelligence entro il 2019 saranno 604 million gli utilizzatori di dispositivi indossabili.

=> Leggi l’importanza dei Big Data

I maggiori elementi facenti parte di IoT sono i Big Data, sensori come chip e transistor e analisi predittive, tutte cose che sono già una realtà e si rivelano uno strumento essenziale per il successo aziendale. Tanti altri elementi però potranno presto diventare ugualmente importanti, come la robotica, con le sue mille applicazioni, e i super computer, più veloci e maggiormente connessi. Il panorama è molto vario e la tecnologia sembra non fermarsi mai ma promettere un mondo più complesso ma anche più facile da gestire. Il dato fondamentale della rivoluzione tecnologica infatti è che essa è del tutto al servizio dell’essere umano e non lo schiaccia così come volevano le catastrofiche previsioni del mondo letterario.