Come dare il benvenuto

di Chiara Basciano

scritto il

L?importanza dell'e-mail di benvenuto, per rafforzare il rapporto coi clienti.

Curare la newsletter, personalizzarla al massimo e renderla accattivante, tutto questo è fondamentale per fidelizzare il cliente. Ma tutto può essere vanificato da una cattiva presentazione iniziale.

=> Vai alla newsletter di successo

Come sottolineato da Kloudymail la prima impressione è quella che conta ed è per questa ragione che l’e-mail di benvenuto deve avere determinate caratteristiche. Nel dettaglio non deve dare l’impressione di essere impersonale, per questo bisogna inserire il nome del destinatario, dando l’impressione di conoscere la persona a cui è indirizzata e creando così da subito un legame.

=> Leggi come sviluppare l’e-mail marketing

Risulta molto utile poi riassumere le caratteristiche dell’azienda, sintetizzando in poche frasi i servizi offerti e che tipo di comunicazione si sta instaurando con l’invio della newsletter, sottolineandone la cadenza di invio. Si passerà poi a descrivere i vantaggi della vostra newsletter, evidenziandone i vantaggi e rafforzandone la volontà di ricezione.

=> Scopri come gestire la newsletter

Inoltre ogni e-mail di benvenuto dovrebbe avere un chiaro invito all’azione, utile per avere un rapporto diretto col cliente. La conclusione deve essere, come logico, un saluto. Però è importante che sia personalizzato, dovrebbe quindi portare la firma del responsabile clienti, dando la sensazione di avere di fronte un persona vera e non una semplice macchina.

I Video di PMI