Fare o delegare? Questo il problema

di Teresa Barone

scritto il

Quando e' opportuno delegare e quando e' meglio fare da se'?

Saper delegare rappresenta una competenza fondamentale in ambito professionale, capacità che consente di raggiungere gli obiettivi entro i tempi prestabiliti senza perdere il controllo della situazione, promuovendo una gestione efficace.

=> La delega virtuale

Spesso, tuttavia, la tendenza ad accentrare tutto su di sé porta a trascurare segnali evidenti a cui è necessario prestare attenzione, ad esempio valutando se si è sopraffatti dal lavoro e, soprattutto, se i membri del team non sembrano essere abbastanza impegnati.

Trovare la persona giusta a cui delegare incarichi e responsabilità è il primo asso da compiere, tenendo conto delle capacità e dell’esperienza individuale.

In ogni caso, è necessario conoscere i propri limiti e saper valutare con attenzione i pro e i contro di ogni scelta: se si pensa di poter ancora dedicare tempo ed energia a un progetto e, soprattutto, se il tempo necessario per istruire un collaboratore sembra eccessivo e la scadenza è molto vicina, forse la delega non rappresenta la decisione giusta.

L’obiettivo primario è infatti quello di ridurre la complessità di un compito attraverso la delega, tuttavia è sempre necessario mettere in conto la vigilanza e il controllo. Da evitare, quindi, è l’affidamento agli altri di incarichi che renderebbero difficile o impossibile il monitoraggio.

Una delega è resa efficace e proficua se vengono chiarite a priori tutte le aspettative, stabilendo momenti di confronto e controllo per affrontare eventuali criticità nel momento in cui si verificano.

=> Strategie per imparare a delegare

Definire bene i ruoli e illustrare le possibili conseguenze in caso di successo e insuccesso, infine, aiuta a tener sotto controllo l’intero iter.