Conoscere i limiti della tecnologia

di Chiara Basciano

scritto il

Colmare le lacune della tecnologia grazie al contributo del fattore umano.

Discutere su quanto la tecnologia sia utile sul posto di lavoro è cosa di tutti i giorni. Da un lato è evidente quanto il suo impatto abbia cambiato il modo di intendere le cose, ma dall’altro preoccupa il fatto che sia diventata così essenziale.

=> Vai a lavoro e tecnologia

Uno dei fattori considerati più importanti è la possibilità di avere una grande quantità di dati a disposizione. Le macchine possono dirci molto sulla nostra identità, la nostra storia, i nostri gusti e possono metterci in contatto con la saggezza della folla: vale a dire i trend riguardanti ogni argomento. Ma queste analisi mancano del fattore umano, essenziale per leggere i dati nel modo corretto.

=> Leggi come usare la tecnologia

L’obiettivo infatti deve essere quello di sfruttare le informazioni, non solo di accumularle. Contestualizzare i dati, dargli il giusto peso e metterli in relazione tra loro è compito tutto umano. La logica presente dietro la macchina non è quella che caratterizza il genere umano. Ordinare i dati secondo caratteristiche comuni non è sempre la scelta vincente. Per questo bisogna ammettere che la tecnologia ha dei limiti e siamo noi, con la nostra sensibilità e la nostra lettura personale delle cose, a colmare questi limiti e a rendere realmente valido l’apporto della tecnologia.