Leadership: motivare dopo un fallimento

di Teresa Barone

scritto il

Come motivare un dipendente che non ha soddisfatto le aspettative favorendo impegno e autostima.

Può capitare di dover incoraggiare e motivare un dipendente che non ha soddisfatto le aspettative, non portando a termine un progetto o compiendo errori che hanno condotto al fallimento di un’iniziativa.

=> Leggi le differenze tra boss e leader

Una critica e un feedback negativo fine a sé stesso rischiano di non sortire l’effetto sperato, vale a dire fornire suggerimenti costruttivi senza trascurare il necessario supporto: un fallimento, infatti, non dovrebbe essere utilizzato per limitare il progresso e la crescita di un collaboratore.

Esistono alcune frasi che il leader può pronunciare per fornire ispirazione e spronare una risorsa verso il miglioramento:

  • “Sei sulla buona strada quando si tratta di affrontare alcuni passaggi: ecco cosa è possibile fare per fare in modo che tutto vada nella direzione giusta”.
  • “Ti ho visto conquistare il successo in altre occasioni e so che puoi raggiungere molti altri obiettivi seguendo alcune indicazioni fondamentali”.
  • “Se non ti sentissi così preoccupato e in ansia a causa del tuo errore, cosa ti sentiresti di fare per andare avanti e recuperare?”.
  • “Cosa ritieni che dovremmo fare per superare questa sfida? Facciamo un tentativo”.

Fonte immagine: Shutterstock

I Video di PMI

Google Analytics: attenzione alla Frequenza di Rimbalzo!