La luce in ufficio

di Maria Marcella Izzo

scritto il

L'importanza della giusta illuminazione sul posto di lavoro: le linee guida e i nuovi sistemi a vantaggio dei lavoratori e delle aziende

L’illuminazione è un elemento essenziale per lavorare in maniera agevole. La luce, infatti, è un fattore direttamente collegato all’aumento della produttività: lavorare in un ufficio ben illuminato consente di svolgere con più facilità e piacere la propria attività, con un evidente aumento delle prestazioni.

Bisogna, ovviamente, sfruttare il più possibile le fonti di luce naturale, ma se non si ha la fortuna di poter lavorare nelle vicinanze di una finestra, dobbiamo fare in modo che la postazione di lavoro abbia una corretta illuminazione.

Se si è costretti a lavorare in un ambiente in cui vi sono sfavorevoli condizioni di illuminazione, a risentirne sarà non solo l’apparato visivo, ma anche quello muscolo-scheletrico, poiché si tenderà a compensare assumendo una postura scorretta.

La luce all’interno degli ambienti di lavoro deve essere studiata per assomigliare il più possibile alla luce naturale e proporre una giusta proporzione di contrasti tra luce ed ombra. Per progettare una corretta illuminazione, è necessario partire dalla posizione delle postazioni di lavoro per poi studiare un’ottimale dislocazione dei corpi illuminanti, in modo da evitare abbagliamenti o oscillazioni di intensità nel corso del tempo.

In ufficio è possibile combinare diversi tipi di sorgenti luminose, quali lampade alogene e fluorescenti. La luce prodotta da lampade alogene, infatti, è considerata la più adatta ad ambienti di lavoro continuo, poiché garantisce una visione completa dei colori e dei particolari.

I nuovi apparecchi di illuminazione si armonizzano bene con l’arredamento dell’ufficio senza creare un vistoso impatto antiestetico.

Le nuove lampade per ufficio, inoltre, garantiscono una lunga durata e minori interventi di manutenzione. Dunque, il miglioramento dell’illuminazione si traduce anche in un risparmio energetico ed economico, poiché si riducono i costi e le spese. Senza dimenticare che la corretta luce è anche uno dei fattori che permette di diminuire gli infortuni sul posto di lavoro.

Le migliori lampade di ultima generazione sono lampade ergonomiche da tavolo che, grazie ad una pellicola polarizzante, riducono i riflessi ed i riverberi sulle superfici di lettura dal 50% all’80%; sono disponibili con lampadine che rendono la visione dei colori ottimali, quasi come in situazioni di luce naturale.

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari