Recruiting: come valutare i freelance?

di Teresa Barone

scritto il

Selezione di professionisti freelance: ecco le regole base per valutare i candidati e scegliere i talenti migliori.

La scelta di avvalersi delle prestazioni lavorative di professionisti freelance è comune a numerose aziende, spesso spinte dalla necessità di portare avanti progetti limitati nel tempo e in difficoltà nell’assunzione di risorse a lungo termine.

=> Scopri tutti i segreti per la selezione del personale

Valutare un freelance , tuttavia, può rivelarsi più difficile del previsto: lo afferma l’87% dei responsabili delle risorse umane coinvolti in una ricerca promossa da Elance, i freelance rappresentano un’arma segreta per colmare possibili carenze  e arricchire una squadra potenziando le possibilità di successo di un progetto, ma la selezione di queste risorse deve basarsi su alcuni punti fondamentali.

1. Chiedere di visionare alcuni dei progetti svolti in precedenza, in modo da ridurre al minimo il margine di rischio. Alcune piattaforme Web, ad esempio, mettono a disposizione dei candidati uno spazio per caricare il proprio portfolio di lavori rendendoli accessibili alle aziende.

2. Testare più freelance se ritenuti idonei, affidando a ciascuno un progetto differente e valutando successivamente il lavoro svolto. In questo modo sarà possibile ottimizzare il tempo e monitorare le potenzialità di talenti diversi.

=> Scopri l’identikit del pessimo candidato

3. Curare la comunicazione con i professionisti in modo tale che siano soddisfatte sia le loro aspettative sia le richieste dell’azienda.

I Video di PMI

E-shop: come presentare al meglio i prodotti