Scrivere annunci di lavoro efficaci

di Teresa Barone

scritto il

Trovare la risorsa adatta a ricoprire una determinata posizione dipende anche dal modo in cui si redige un annuncio di lavoro: ecco qualche consiglio.

Descrivere le caratteristiche del nuovo dipendente tralasciando di illustrare le mansioni richieste, così come usare un linguaggio impreciso o troppo generico: questi sono solo alcuni degli errori spesso compiuti dai manager delle risorse umane alle prese con la scrittura di un annuncio di lavoro.

=> Scopri i nuovi trend della selezione del personale

Un annuncio di lavoro deve infatti specificare esattamente che cosa ci si aspetta da un nuovo dipendente: una descrizione accurata e precisa delle mansioni richieste rappresenta la base della comunicazione tra l’azienda e i candidati, tra il datore di lavoro e le potenziali nuove risorse. Qui di seguito sono elencate alcune domande che chi scrive un annuncio di lavoro dovrebbe porsi per verificarne l’efficacia:

1. Il titolo dell’annuncio è esatto?
Il titolo di un annuncio deve sempre descrivere con esattezza la posizione ricercata, indicando con precisione il livello di responsabilità .

2. L’annuncio cita le competenze, l’esperienza e la formazione richieste?
In tutti e tre i casi è preferibile attenersi all’elenco delle qualità strettamente necessarie per svolgere un determinato impiego evitando di inserire credenziali non essenziali.

3. La descrizione del lavoro indica quali sono le figure responsabili alle quali la nuova risorsa dovrebbe fare riferimento?
È sempre preferibile specificare il titolo del “supervisore” e dei referenti.

4. L’annuncio è realistico?
La descrizione del lavoro deve corrispondere alla realtà, anche al fine di evitare possibili conseguenze dal punto di vista legale.

=> Scopri l’efficacia della strategia del silenzio nel colloquio di lavoro

5. La scrittura garantisce chiarezza e trasparenza?
Evitare il più possibile di utilizzare termini generici, preferendo descrizioni accurate delle mansioni richieste.