Una App per trovare lavoro? I candidati dicono no

di Teresa Barone

scritto il

La ricerca di lavoro online nasconde non poche insidie: ecco cosa pensano i candidati.

La selezione del personale prende il via sempre più spesso dalla compilazione di un questionario online, punto di partenza per la ricerca di nuovi talenti chiamati a occupare le posizioni vacanti in azienda.

=> Scopri tutti i consigli per la selezione del personale

Le varie applicazioni Web nate al fine di agevolare l’invio di curricula e la trasmissione delle informazioni relative al profilo dei candidati rappresentano uno strumento utile per i responsabili delle risorse umane, tuttavia possono creare non pochi problemi agli utenti che aspirano a proporsi per il lavoro offerto.

Quali sono le maggiori criticità evidenziate dai candidati? Quali i punti deboli di questo sistema di selezione?

Sono gli stessi candidati a lamentare una eccessiva lentezza dei sistemi di compilazione previsti dagli annunci, basati su applicazioni online che richiedono tempi di scrittura a video troppo lunghi.

Secondo un sondaggio reso noto dal portale BusinessNewDaily, inoltre, oltre un quarto degli utenti coinvolti afferma di non aver mai ricevuto un riscontro in seguito all’invio della propria candidatura utilizzando una form prestabilita. Il rischio di essere ignorati, quindi, sembra essere molto sentito dagli utenti della Rete.

=> Scopri come funziona il nuovo stress test

Sono numerosi anche coloro che lamentano la mancanza di  un rapporto diretto con i recruiters: oltre il 40% degli intervistati ha affermato di aver ricevuto solo una risposta automatica in seguito alla compilazione del proprio profilo, preferendo invece una comunicazione maggiormente diretta con un responsabile della selezione del personale.