Motivare i dipendenti

di Chiara Basciano

scritto il

Le intramontabili teorie motivazionali di Herzberg

Idee che stanno alla base della psicologia del lavoro e hanno aiutato generazioni di manager a gestire il team in maniera perfetta, quelle di Frederick Herzberg ogni tanto dovrebbero essere rispolverate per prenderne spunto.

=> Vai alla motivazione low cost

Le sue analisi si basano sul concetto di soddisfazione del lavoratore, che, secondo le sue indagini, si raggiunge grazie al tipo di lavoro che si sta affrontando e che invece viene ostacolata in caso di ambiente ostile o stipendio non adeguato.

=> Leggi come motivare i giovani dipendenti

Fatta la distinzione tra fattori igienici, intendendo i fattori propriamente esterni al lavoro, come l’ambiente fisico, quello sociale,lo stipendio, e fattori motivazionali, inteso come il lavoro svolto in senso stretto, Herzberg ipotizza che i primi possano sì diminuire la soddisfazione, ma non possano essere capaci di crearla, dal momento che la vera soddisfazione deriva solo dal tipo di lavoro che si affronta.

=> Scopri come Amazon motiva i dipendenti

Se si danno per vere queste affermazioni un buon manager deve saper stimolare il dipendente tramite il lavoro e non con l’ausilio di incentivi, che danno solo l’illusione passeggera del benessere psicologico. Motivare i lavoratori significa stimolarli e gratificarli ogni giorno quindi. Solo così potranno raggiungere l’autostima e le sicurezza necessarie a svolgere in maniera adeguata il proprio lavoro, infatti lo studioso afferma che queste sono le necessità primarie dell’uomo.

I Video di PMI