L’importanza della pausa pranzo

di Chiara Basciano

scritto il

Un panino e via: il modo più sbagliato per vivere bene

Per chi vive sempre di corsa, con orari e distanze che non permettono di tornare a casa per pranzo, nutrirsi in maniere equilibrata è molto difficile.

Ma non bisogna mai sottovalutare l’importanza di una buona alimentazione. Le migliori performance si ottengono stando in salute, e anche la pausa pranzo trascorsa in ufficio, se curata nel giusto modo, può diventare sana e nutriente. Arrivano da Bofrost, che da poco ha lanciato la nuova linea Business Food e annuncia l’incremento del volume di affari, dei buon motivi per preferire la pausa pranzo in ufficio.

=> Scopri come comportarsi dopo la pausa

Prima di tutto la mancanza di un orario vincolante, perché spesso i manager non possono permettersi di mangiare agli orari canonici, in secondo luogo la possibilità di non dover per forza uscire, perché non è sempre primavera e caldo o freddo possono far diventare la corsa al ristorante molto faticosa, senza contare le probabili attese causa folla.

=> Leggi gli sprechi in mensa

Quindi usufruire di prodotti già pronti è una valida alternativa se non si fa in tempo a cucinare la sera prima o la mattina stessa o per chi proprio ai fornelli non vuole stare e finisce per mandare giù il solito panino. L’importante, qualsiasi cosa si scelga, è variare la scelta e mantenersi leggeri, preferendo un’alimentazione leggera ma nutriente, evitando di mangiare alla postazione di lavoro e creando un luogo in cui i dipendenti possano consumare il pasto insieme.

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari