Mindfulness per migliorare il lavoro

di Chiara Basciano

scritto il

Una delle tecniche più amate in Occidente per meditare, raggiungere il benessere e produrre di più

Che praticare yoga e tecniche di rilassamento faccia bene anche al lavoro è un dato acquisito ma nonostante questo in Italia non si riscontra un interesse da parte delle aziende ma sono i singoli professionisti a intraprendere una strada che sembri più personale possibile.

=> Vai a yoga in ufficio

Eppure i vantaggi sarebbero molti, stando ad ascoltare i numerosi studi di settore che indicano come la meditazione vada di pari passo con il rendimento. Tra le varie tecniche che si possono utilizzare spicca la Mindfulness ipotizzata da Jon Kabat-Zinn che ha come caratteristica principale quella di sviluppare la consapevolezza e un’attenzione completa al momento presente. Tramite questa tecnica si giunge ad un rendimento maggiore sul posto di lavoro e ad un aumento del benessere in generale.

=> Leggi come dire addio allo stress

D’altronde gli studi hanno confermato che con otto settimane di training si registra un significativo aumento della materia grigia cerebrale nelle zone associate all’apprendimento, ai processi di memoria, alla regolazione delle emozioni e all’attenzione sostenuta, cioè la capacità di mantenere l’attenzione per un periodo prolungato di tempo, utile per chi lavora in multitasking.

=> Scopri come la meditazione aiuta a decidere

Si è inoltre verificato anche un aumento dell’attività nella corteccia prefrontale sinistra in stretta relazione con felicità, benessere e sviluppo del sistema immunitario. Nei paesi anglosassoni sono molte le aziende consapevoli dei vantaggi derivanti da questo tipo di tecniche e per questo si sviluppano incontri aziendali, che, oltre ai vantaggi del singolo, aiutano a sviluppare relazioni più profonde.