Dipendenti e divario generazionale: come gestirlo?

di Teresa Barone

scritto il

Programmi di mentorship e uffici open-space: queste e altre strategie per creare un ambiente di lavoro collaborativo.

Collaborare in armonia e imparare gli uni dagli altri: questo è quanto dovrebbe accadere all’interno di un ambiente di lavoro caratterizzato da un netto divario generazionale, dove giovani talenti alle prime armi convivono e condividono spazi e mansioni con i colleghi più maturi, e più esperti.

=> Scopri come guadagnarsi la lealtà dei dipendenti

È proprio l’esperienza a segnare una delle differenze più evidenti tra queste due categorie di lavoratori, ma sempre più aziende sono consapevoli di aver bisogno di valorizzare la diversità anche anagrafica per creare un ambiente di lavoro efficiente e produttivo.

Sviluppare specifici programmi di mentorship inter-generazionale è senza dubbio il primo passo per creare un ambiente di lavoro collaborativo e privo di contrasti, come anche saper gestire le aspettative dei dipendenti di età differente favorendo il rispetto reciproco e la pacifica convivenza di stili lavorativi differenti.

=> Scopri l’identikit del capo perfetto

Una strategia efficace è l’abbattimento delle barriere che separano le varie generazioni presenti in ufficio, optando per un ambiente open-space che indubbiamente stimola la comunicazione. In ogni caso, è sempre consigliabile di cercare di capire che cosa i singoli dipendenti desiderano dal loro lavoro favorendo tuttavia una visione comune, e il raggiungimento di obiettivi comuni.

 

I Video di PMI

Aliquote IRPEF e scaglioni di reddito