Quanto costa un talento sbagliato?

di Teresa Barone

scritto il

Page Personnel stima i ?danni? per le aziende che perdono un talento qualificato, o che assumono la risorsa sbagliata.

Perdere una risorsa qualificata, o peggio, investire su un talento sbagliato può costare molto caro. Secondo un’indagine promossa da Page Personnel, ad esempio, un’azienda può mandare in fumo fino a 80mila euro nel caso in cui un dipendente modello con 3-5 anni di esperienza decida di “abbandonare la nave”, mentre il conto diventa ancora più salato se si assume un candidato che si rivela totalmente inadeguato.

=> Scopri come guadagnarsi la lealtà dei dipendenti

A quantificare l’intero processo di selezione è Francesca Contardi, amministratore delegato di Page Personnel, prendendo in esame l’ambito commerciale: «Il conto è molto semplice: partiamo da 4.600 euro per selezionarlo (ripartiti tra annuncio, screening dei cv, primi colloqui telefonici, colloqui in azienda e feedback) a cui si devono aggiungere circa 19mila euro di retribuzione per sei mesi, 15 mila di mancato business, una cifra che ogni commerciale dovrebbe garantire all’azienda, e la spesa per selezionare il nuovo candidato.»

=> Scopri l’identikit del capo perfetto

Se a decidere di lasciare l’azienda al termine del periodo di prova è invece un ingegnere ad elevato potenziale, il danno economico può arrivare fino a 60mila euro, mentre nel ramo “finance” la perdita si aggira intorno ai 35mila euro.