Dire “no” aiuta il lavoro

di Chiara Basciano

scritto il

Trovare il modo di stare bene al lavoro anche quando non lo si ama, poche e semplici regole

Trovare il lavoro dei propri sogni è un’illusione che riguarda l’adolescenza. Sono infatti davvero pochi quelli che possono ritenersi del tutto soddisfatti del tipo di lavoro che svolgono.

=> Leggi manager felici

Spesso anche i manager non sono immuni da questo tipo di frustrazione, infatti avere un buon stipendio e potere non fa rima con felicità. Eppure essendo onesti con se stessi si può imparare anche a convivere con un lavoro che non è all’altezza dei propri sogni. Basta seguire qualche semplice regola.

=> Scopri la felicità d’inizio carriera

Prima di tutto bisogna imparare a dire no, senza farsi sopraffare da impegni e aspettative. Non c’è bisogno di spiegare il perché, basta usare gentilezza e determinazione. È importante poi tenere a mente il perché si sta svolgendo un lavoro, se infatti manca la passione sarà allora la necessità di portare uno stipendio a casa a motivare, e questo non deve sminuire l’impegno. Infatti bisogna riuscire ad essere produttivi in ogni circostanza e per il proprio benessere interiore, ciò porterà anche ad avere rapporti migliori con i colleghi, che non devono per forza essere amici, ma con cui è bene avere rapporti cordiali.

=> Vai a come rendere felici i dipendenti

E se queste semplici regole non servono allora è importante trovare uno sfogo da qualche altra parte, custodendo gelosamente i propri hobbies e le proprie passioni, distinguendo lavoro e vita privata in maniera sana, mirando all’utilità del primo e custodendo gelosamente la seconda. D’altronde, visti i tempi, avere un lavoro fa già mezza felicità.