Dipendenti poco attratti dalla leadership

di Teresa Barone

scritto il

Poca ambizione e brama di potere nei lavoratori, che non aspirano a occupare ruoli di responsabilità: ecco perché.

Ricoprire un ruolo di responsabilità in azienda, con tutti i vantaggi e gli oneri del caso, non è la massima aspirazione dei lavoratori dipendenti, i quali sembrano essere soddisfatti della posizione occupata molto più dei loro manager.

=> Scopri perché fa bene passare del tempo con il capo

Una recente indagine promossa da CareerBuilder, infatti, mostra come solo il 7% dei dipendenti interpellati desideri avanzare nella carriera e conquistare una “poltrona” nella stanza dei bottoni, mentre per la maggior parte dei lavoratori si tratta di un salto nel buio che potrebbe avere conseguenze più negative che positive.

Il motivo? A chi afferma di sentirsi appagato dal suo lavoro come dipendente si affiancano coloro che, invece, temono di perdere il controllo della propria vita privata aumentando le responsabilità in ambito professionale.

=> Scopri come guadagnarsi la lealtà dei dipendenti

Sono soprattutto le donne, inoltre, a non pensare affatto alla conquista della leadership (solo il 29% delle lavoratrici coinvolte nel sondaggio aspira a ottenere un incarico manageriale), mentre per gli uomini la percentuale aumenta fino al 40%.