Relazioni tra colleghi: sorridere aiuta?

di Chiara Basciano

scritto il

Un sondaggio indaga l'importanza del sorriso per costruire un ambito lavorativo più sereno

In generale per stabilire un rapporto sereno con gli altri sarebbe bene riuscire a trasmettere buonumore o anche serenità, tramite anche solo un semplice sorriso. Come dire che se sorridi il mondo ti sorride.

=> Scopri come creare relazioni vere

Per quanto riguarda l’ambito lavorativo, luogo in cui si accumulano tensioni e stress, questo diventa ancora più importante. Lo dimostra il sondaggio effettuato da Openjobmetis riguardante proprio questo tema. I risultati infatti dimostrano come il 71,2% dei votati consideri il sorriso il modo migliore per stabilire una connessione positiva sui colleghi, evidenziandone la ricaduta sul lavoro e forse anche sulla vita.

=> Vai a salute e benessere in azienda

Il 27,7% si dimostra meno propenso all’ottimismo e più pragmatico, rimarcando che un sorriso non sostituisce il cervello e le buone relazioni si instaurano solo se ognuno svolge il suo lavoro al massimo, dimostrando professionalità ed intelligenza. In numero più esiguo gli scettici, il 6%, che vedono nel sorriso un inutile specchietto per le allodole, dicendo che un sorriso non basta per costruire un rapporto in nessun tipo di ambito.

=> Leggi l’amicizia tra colleghi

Le percentuali inoltre variano a seconda dell’età e del genere, dimostrando come per le donne il sorriso in ambito lavorativo sia indice di rapporti sereni e siano considerati una buona base da cui partire, insieme ai 40enni che danno valore al sorriso molto più dei colleghi più giovani, generalmente più sospettosi e più propensi ad essere critici. Una cosa è certa: un sorriso potrà pure non trasformare il lavoro ma aggiunge un tocco di serenità in qualunque circostanza, basta che sia sincero.